FANDOM


Artemide Gerbillo è una studentessa di Roccantica.

Artemide è cresciuta in una magi-fattoria: sua madre alleva ippogrifi e fin da piccola le ha trasmesso l’amore per la cura delle creature magiche. L’assenza di un padre ha fatto sì che Artemide imparasse i valori del duro lavoro e della responsabilità, la sua è stata un’infanzia difficile ma felice. Già dai primi anni a Torrebruma il suo interesse per la magizoologia è cresciuto sempre più e Artemide spesso si è trovata a trascorrere intere nottate in biblioteca china sui tomi sullo studio delle creature magiche. Molti suoi compagni ridevano di lei o tendevano a trovarla stramba e bizzarra, così a suo agio in compagnia degli animali più che dei suoi stessi simili, ma nell’animo di Artemide una vera passione ha messo le sue radici. Artemide intende viaggiare, visitare i luoghi più inaccessibili, isole tropicali o cime di montagne impervie, oceani sconfinati o foreste impenetrabili, solo per osservare e studiare i più insoliti animali fantastici che popolano il globo. Forse un giorno, ultimati gli studi, potrà coronare il suo sogno.

Legami pubblici

Artemide è cugina di Ludmilla De Grigenti, sebbene abbiano un’estrazione sociale molto diversa. Ludmilla, così dicono, disprezza la ragazza di campagna Artemide, così diversa dai suoi ricchi, nobili e sofisticati genitori. Artemide e Neve Diotallevi hanno frequentato insieme Torrebruma, entrambe erano in Forteguscio e sono molto amiche. Sempre dai tempi di Torrebruma è nota a tutti la rivalità tra Artemide e Angelica Sveltante. Anche Erminia Aspidi è un’amica di Artemide da quando frequentavano Torrebruma ed è un’amicizia strana, dal momento che la Aspidi era in Scorpioscuro ed ha un carattere molto diverso da quello di Artemide. Sempre a Torrebruma Vera Ausiliatori, la formacoppie, ha provato a trovare un fidanzato anche per Artemide e ha scelto per lei Giambattista Matteoni. Tra i due, tuttavia, non è nato mai nulla, anche se i più maligni insinuano che non siano in buoni rapporti. Artemide è stata vista spesso in compagnia di Ippocrate Salvatori. Evidentemente si conoscono da diverso tempo ma nessuno conosce bene la natura del loro rapporto. Artemide è la nipote del professor Duilio Magnus, il quale si dice sia andato su tutte le furie quando Artemide ha scelto la congrega Pegargenteus. Il professore ha fatto in modo di condividere la stanza con la nipote per il prossimo semestre con la scusa che vuole aiutarla ad ambientarsi anche se i più maligni sussurrano che il vero motivo sia tenerla d’occhio e magari convincerla a cambiare congrega.