FANDOM


Augusto Crinieri è uno studente di Roccantica.

Buon sangue non mente, e nelle vene del giovane Augusto ne scorre uno particolarmente antico e blasonato: quello della nobile famiglia Crinieri. Secondogenito dell’influente ex Sindaco di Borgotorvo, Augusto è ciò che ogni studente di Rubendraco dovrebbe essere, o almeno, questo è ciò di cui è presuntuosamente convinto. Carismatico come solo chi osserva il mondo dall'alto di un granitico piedistallo sa essere, è molto diverso da sua sorella Merida: laddove l'odiata parente ostenta e sfrutta la ricchezza e potenza dei Crinieri, Augusto semplicemente pretende il rispetto che si deve a chi porta con sé l'eredità di un sangue puro, senza scendere a compromessi. Dopo gli eventi della Notte delle Sfingi però, qualcosa sembra essere cambiato in lui, come se fosse diventato più umile e modesto. Che forse abbia realizzato di essersi legato alle persone sbagliate? Che gli omicidi di cui alcuni suoi compagni Sphynxenigra si sono macchiati lo abbiano scosso nel profondo? Difficile dire che cosa si nasconda dietro al suo eloquio forbito.

Legami pubblici

Angelica Sveltante è la fidanzata ufficiale di Augusto e i due sembrano decisamente una coppia di eletti, la crème de la crème della buona società magica. Merida Crinieri è sua sorella maggiore, ma fra di loro non scorre buon sangue, come spesso accade nelle famiglie altolocate. Ha ottimi rapporti con suo cugino Enea Crinieri con il quale trascorre sempre molto tempo e con cui condivide apertamente l’affiliazione agli Sphynxenigra. Continua a non nutrire particolare simpatia per la cugina Dorothea, troppo dimessa per i suoi gusti, anche se ultimamente i due si sono più visti insieme del solito. Non parla mai della giovane Serafina, la sua misteriosa sorella minore, ed anzi, rammentargliela è buon modo per farselo nemico. Si vede sempre più spesso in compagnia di Regina Tramontani e di Romolo Neri Drago De Smet, probabilmente i tre rampolli delle più grandi famiglie hanno molto a che spartire. Data la situazione familiare abbastanza critica, Augusto sembra aver accettato, senza alcun problema, la gestione familiare della zia Lucrezia Crinieri. Questo semestre inizierà l’Università il suo vecchio amico di infanzia, Giobbe Bracciani. Giobbe e Angelica erano suoi fedelissimi compagni sin da piccoli.