FANDOM


Enea Crinieri è un mago e guaritore italiano.

Sussiegoso e impettito come ogni purosangue Crinieri che si rispetti, Enea non ha mai nemmeno finto di condividere la passione dello zio Leonida, ex sindaco di Borgotorvo, per la mondanità e i rapporti sociali. Eppure a partire dagli eventi della Notte delle Sfingi qualcosa nel suo atteggiamento verso il mondo è mutato. È diventato più gentile e affabile di quanto non lo fosse prima. Molti dicono che è perché sua sorella è guarita dal male che la affliggeva, le malelingue invece sussurrano che quell’atteggiamento serva a nascondere qualcosa di losco visto che la partecipazione di Enea Crinieri al risveglio di Porzia non è stata ancora del tutto chiarita. Nonostante tutto, gli abitanti del villaggio lo rispettano per le sue notevoli capacità di guaritore. Inaspettatamente per molti ma non per chi lo conosce bene, Enea si è lanciato in un’attività parallela. Usando le sue doti di pozionista e le ben note doti imprenditoriali dei Crinieri, ha ben pensato di buttarsi nel mondo dei prodotti di bellezza magici, inaugurando, poco dopo gli eventi del Canto della Sirena, l’unguento Cinquanta Sfumature di Crieniera per sfoggiare ogni giorno un colore differente di capelli e il fascinoso profumo Crinieri Sauvage. Prodotti di cui lui stesso è testimonial.

Legami pubblici

La sua affiliazione agli Sphynxenigra è nota e spesso viene visto in compagnia della marchesa Olimpia Tramontani. Questo suo palese schieramento, senza dubbio indispone sia lo zio Leonida che la la zia Marilù Birmani, professoressa di Erbologia a Roccantica. Il rapporto con Cerere Esculapi, la guaritrice dell’Università, si è molto disteso: pare infatti che Enea l’abbia soccorsa durante la terribile battaglia della Notte delle Sfingi. Trascorre molto tempo con Augusto Crinieri, con il quale condivide apertamente l’affiliazione agli Sphynxenigra. Un legame speciale è nato con Regina Tramontani, i due sono diventati inseparabili. Questo ha permesso di comprendere ad Enea di non condividere nulla, se non la parentela e un certo astio, con la sorella Dorothea. Dopo uno dei suoi lunghi viaggi archeoarcanologici ha fatto ritorno a casa Rodolfo Birmani, fratello maggiore di Marilù. Astolfo Neri Drago de Smet è una vecchia conoscenza dell'università, una persona dall’aria sorniona nonché un gran chiacchierone. Amico dei tempi di Roccantica è anche Roberto Rodrigo, attuale allenatore della squadra di pugna dell'ateneo. Spesso Enea è stato visto chiacchierare con Umbra Zaccari presso la taverna Grancamino.