FANDOM


Giambattista Matteoni è un erbologo e uno studente di Roccantica.

Giambattista a prima vista può sembrare un po’ troppo maturo per frequentare l’arcaniversità, ed effettivamente è già specializzato in Erbologia; dopo essere stato lasciato all’altare - storia che racconta in continuazione a chiunque - ha deciso di iscriversi nuovamente all’università per  tenersi la mente occupata. Quando da ragazzo frequentava la scuola di Torrebruma, era un fenomeno in Pozioni motivo per il quale ha deciso di prendere una seconda specializzazione in Alchimia. L’età, il fatto che sia alla sua seconda specializzazione e la sua triste storia sentimentale, forse faranno sì che sia diventato popolare fra le ragazze che vedono in lui l’archetipo dell’uomo maturo. Grazie al suo altruismo, alla sua capacità di tenere insieme il gruppo e di valorizzare le doti di ognuno, nello scorso anno è stato valido portavoce dei Glauchimaera. Durante i fatti sanguinosi legati al ritorno di Porzia e alla rinascita degli Sphynxenigra, ha messo a disposizione le sue energie e le sue conoscenze, per il bene della congrega e di tutta Roccantica. I momenti difficili sono storia passata, a Roccantica Giambattista ha trovato forti motivazioni, preziose amicizie, nuovi legami: tasselli utili per costruirsi un futuro. E non ha nemmeno avuto bisogno dell’aiuto di una dose di Felix Felicis. Succede così a volte, basta guardare avanti per cambiare pagina.  

Legami pubblici

Si è specializzato in Erbologia con Marilù Birmani: essere un suo specializzando gli ha aperto molte porte una volta terminata l’arcaniversità.

Ha un ottimo rapporto con Gustavo Morgagni, il custode di Roccantica, suo confidente e consigliere, al quale ha salvato la vita con le sue erbe, curando un principio di Licantropia dovuto a una grossa ferita da morso: che cosa gli fosse successo di preciso non lo ha mai saputo, ma il suo sesto senso gli suggerisce di non chiedere. La loro amicizia si è cementata lo scorso anno quando Giambattista ha accompagnato Gustavo alla ricerca di sua figlia Camelia Morgagni, che poteva trovarsi in pericolo. Invece con Malvina Conciapelle, nel tempo i rapporti si sono raffreddati. 

È molto legato ai suoi compagni di Congrega, come Felice Burrasca, capace di rendere leggero ogni momento. Apprezza l’energica festaiola Doriana Lestofanti, poi Germana Scurofanti con la sua passione per l’occulto e Alessia China con la sua costanza nel voler diventare giornalista. Stima Clelia Granada per la volontà di  rimettere sempre in discussione tutto, perché si può sempre migliorare, mai accontentarsi. Narciso Malianti ci tiene molto a tenere insieme il gruppo ed è un compagno su cui si può contare. Tamara Guerrieri e Alberto Almardenti sono validi scudi in difesa della congrega.