FANDOM


Merida Crinieri è una studentessa di Roccantica.

Merida è quella che si dice una figlia di papà; primogenita di Leonida Crinieri, ex sindaco di Borgotorvo, non perde mai occasione per ostentare la sua ricchezza, nonché far notare a tutti le ingenti donazioni che la sua famiglia ha elargito negli anni a favore dell’università, sottolineandone il retaggio e l’influenza. Prepotente e viziata riesce quasi sempre - anche con il ricatto a volte - a farla franca nelle sue malefatte servendosi dello spauracchio del padre. Non gode della simpatia di molti, ma il suo essere così brillante nel padroneggiare l’arte della magia la rende un nemico temibile. Inoltre ha ereditato dalla famiglia di sua madre la scaltrezza che gli ha consentito di elargire favori a molti, che prima o poi dovranno sdebitarsi. La sua spavalderia scompare “magicamente” ogni volta che si trova di fronte a Regina Tramontani, con la cui famiglia scorre tutt’altro che buon sangue. Qualcosa però è cambiato in lei dai tristi eventi legati al Canto della Sirena. Sembra più pensierosa e assente, come se la sua mente fosse persa in chissà quali pensieri.

Legami pubblici

Ha una vera e propria adorazione per il padre Leonida che cerca di non deludere mai ed è gelosa del fratello Augusto naturalmente carismatico a differenza sua. Ora che è appena tornata dal viaggio di studio, di sicuro si instaureranno le solite dinamiche di tensione e conflitto che hanno contraddistinto da sempre il loro rapporto. Marilù Birmani è la sua fredda e severa madre, nonché professoressa di erbologia presso Roccantica. Enea e Dorothea Crinieri, sono i suoi cugini mezzo sangue, figli dello zio che ha sposato una donna babbana e che poi è morto, insieme alla moglie, in un incidente d’auto. A Torrebruma Lucio Fordacqua era la sua vittima prediletta perché mezzosangue, chissà cosa succederà ora che condivideranno anche la stessa congrega. Davanti a Regina Tramontani sembra sempre agitata e nervosa. Complice anche l’odio secolare tra le due storiche famiglie, le due non hanno mai avuto modo di conoscersi. Sua zia, la ricchissima Lucrezia Crinieri, sorella di Leonida, migliore amica della madre nonché candidata a sindaco, la tratta sempre molto bene e la riempie di regali costosi. Conosce Armida Principi e Carlo Enrico Boschi fin dai tempi di Torrebruma

111117