FANDOM


Olimpia Tramontani, marchesa di Vallombrone, è una strega italiana.

Nemica giurata della famiglia Crinieri, Olimpia è la matriarca di una casata di antichissima nobiltà magica, che, sebbene di fatto in rovina, è ancora fra le più influenti nella politica dei maghi italiani. Erbalista rinomata, la Marchesa è custode di una secolare tradizione familiare e di un galateo che forse appartiene ormai ad un passato che non tornerà più. L’indigenza, vissuta con dignità e fierezza, la obbliga ad affittare ad inquilini scelti alcune stanze del Villino Tramontani di Borgotorvo, ultime vestigia del patrimonio familiare. Il Marchese suo padre, Corvino, è stato docente di Erbologia e Storia della Magia a Roccantica e Rettore fino al 2013, data in cui si è ritirato per anzianità. Rispettata e temuta, si sussurra che, durante la Seconda Guerra Magica, Olimpia abbia avuto contatti con i Mangiamorte o che addirittura sia stata una di loro. Diceria alimentata dal suo ruolo nella Notte delle Sfingi in cui fu la principale artefice del risveglio della sua ava Porzia Tramontani dal suo sonno centenario. Anche se, come confermano gli atti del Processo Sphynxenigra bis, in quel periodo della sua vita, e chissà da quando, la volontà di Olimpia era soggiogata da una collana maledetta appartenuta alla stessa signora oscura.

Olimpia Tramontani

Legami pubblici

Figlia del defunto marchese Corvino Tramontani e sorella di Tiberio, aveva due figli gemelli, Marzio e Regina, che stimolava incessantemente alla competizione perché eccellessero. La morte del maschio durante la Notte delle Sfingi è un lutto che Olimpia avrà difficoltà ad elaborare. Non ha preso bene che Regina abbia richiesto l’ingresso nei Pegargenteus, tradendo la secolare tradizione Rubendraco della famiglia né che intrattenga rapporti di amicizia con rappresentanti della famiglia Crinieri. Con Marilù Birmani, ordinaria di Erbologia a Roccantica e moglie di Leonida Crinieri, è in atto da anni una tacita sfida professionale. Elfrido Malarnese è il maggiordomo della casata da quando suo padre si è ritirato per anzianità, la sua famiglia è a servizio dei Tramontani da sempre e Olimpia sa che può sempre contare su di lui. Il rettore di Roccantica Aloisius Montefalco era un allievo di suo padre.